Potenziamento dell’offerta formativa


Servizi integrativi
L’offerta formativa della scuola è arricchita dai seguenti servizi integrativi scolastici offerti alle famiglie e sotto riportati.
– Accoglienza del mattino: le famiglie possono accompagnare i figli a scuola a partire dalle ore 7.30, affidandoli al personale addetto alla vigilanza.
– Postscuola: al termine delle lezioni, gli alunni possono restare a scuola fino alle ore 18.00, secondo la necessità delle famiglie. In questo tempo i bambini e i ragazzi sono seguiti da alcuni educatori e possono giocare o impegnarsi nei compiti.
– Mensa scolastica: la scuola dispone di una cucina e di una mensa interne, con personale che si occupa della preparazione e della somministrazione dei pasti.
– Pulmino: la scuola offre la possibilità di usufruire del pulmino parrocchiale a otto posti per il trasporto degli alunni della scuola primaria e secondaria (fino a quando ci saranno le condizioni).

Servizi di pedagogia e di psicologia scolastica
Da anni è attivo nella scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo un servizio di psicologia scolastica gestito dall’Associazione Pro.di.Gio.
Il Servizio di Consulenza Psicologica (SCP) ha come obiettivi specifici: facilitare una lettura corretta da parte degli insegnanti delle diverse forme di disagio scolastico, relazionale, sociale e affettivo degli alunni; proporre e coprogettare con il corpo insegnanti sia percorsi formativi rivolti a loro stessi e/o ai genitori, sia interventi individualizzati sulle singole situazioni problematiche (sul ragazzo ed eventualmente sulla famiglia). Il servizio, che non ha finalità di cura né di diagnosi, quindi ha come beneficiari delle consulenze individuali con lo psicologo scolastico i docenti, gli studenti, i genitori e il personale ATA non docente.
La pre-adolescenza, fase evolutiva estremamente delicata e critica, fa da cornice al Servizio e mostra un clima ed un ambiente solo apparentemente calmo perché caratterizzato da un’attesa trasformativa di una tempesta emotiva oppure di un più tranquillo temporale. Il servizio vuole anche offrire uno spazio in cui gli studenti possano risvegliare la propria voglia di pensare, parlare, capirsi e confrontarsi in relazione a problemi e bisogni affettivi, relazionali, di identità o che riguardano il proprio futuro. La metodologia è quella della consulenza breve che prevede un numero limitato di incontri della durata di non più di un’ora. Lo psicologo è tenuto al rispetto del segreto professionale rispetto ai contenuti dei colloqui nei confronti di tutti gli utenti.
Si auspica che le condizioni necessarie per portare avanti questo importante progetto possano continuare anche per il futuro.
Negli ultimi anni si è avvertita l’importanza di una consulenza psicologica anche per la scuola primaria. Finora si è lavorato in particolare sul gruppo docenti con un affiancamento relativo a situazioni di problematicità.
Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia si fa riferimento ad una pedagogista, che collabora con la FISM, la Federazione Italiana delle Scuole Materne. Questa incontra periodicamente i coordinatori per un accompagnamento dal punto di vista didattico e di affiancamento relativo a eventuali situazioni di difficoltà.
Potenziamento della lingua inglese
L’Istituto Comprensivo, avvertendo l’importanza di una conoscenza adeguata della lingua inglese, propone un potenziamento della stessa a partire dalla scuola dell’infanzia. Nel corso dell’anno scolastico, i bambini medi e grandi, seguiti da un insegnante specialista, svolgono delle attività didattiche volta ad un primo approccio a questa lingua.
Fino a quando le condizioni lo permetteranno, l’Istituto propone un percorso didattico, strutturato in diversi momenti, tenuto da insegnanti da Lingua Point, una scuola di lingue qualificata con una sede a Reggio Emilia. Il percorso è articolato come segue:
– un progetto lettura con insegnanti madrelingua in terza primaria,
– un corso extracurricolare per gli alunni della quinta primaria che permette di conseguire la certificazione YLE Movers,
– un corso extracurricolare per gli alunni della terza secondaria che permette di conseguire la certificazione KET.

I corsi YLE e KET sono a carico delle famiglie interessate e vengono attivati solo se si raggiunge un numero minimo di iscritti; l’esame finale è facoltativo.
Da diversi anni l’Istituto “S. Orsola”, in collaborazione con Navigando Turismo e Cultura, tour operator in soggiorni studio all’estero, propone vacanze studio all’estero per lo studio della lingua inglese per gli alunni della scuola secondaria. La durata del soggiorno è di due settimane e il periodo è il mese di luglio. Tale esperienza verrà proposta fino a quando ci saranno le condizioni che permettono la sua realizzazione.
Inoltre i ragazzi della terza secondaria, nel corso dell’anno scolastico, seguono delle lezioni con un insegnante madrelingua.
Laboratorio teatrale
Da sempre l’Istituto “S. Orsola” riconosce l’importanza di poter sviluppare laboratori teatrali in ambito scolastico, in quanto il teatro aiuta i ragazzi a imparare a collaborare con gli altri, ad acquisire maggior fiducia in se stessi, ad ampliare le proprie conoscenze e competenze.
A seconda delle esigenze e delle risorse disponibili vengono proposte attività teatrali in ambito curricolare per la scuola primaria ed extracurricolare per la scuola secondaria di primo grado, se possibile anche con la rappresentazione di uno spettacolo conclusivo presso il teatro “Ruggeri” di Guastalla gentilmente concesso dal Comune.
Anche la scuola dell’infanzia promuove il potenziamento delle capacità espressive dei bambini mediante apposite attività, valutate di anno in anno.
Coinvolgimento delle famiglie
L’Istituto Comprensivo “S. Orsola” vuole essere anche il luogo delle famiglie, un luogo dove tutti possono sperimentare la bellezza del crescere con gli altri. Scuola e famiglia, pur nel rispetto dei diversi compiti e ruoli, sono chiamate a collaborare per accompagnare ciascun bambino nel suo cammino di crescita dal punto di vista umano, culturale e cristiano. Così, oltre al coinvolgimento dei genitori nelle assemblee di inizio anno scolastico e nella partecipazione ai vari organi collegiali, la scuola propone vari momenti di incontro con le famiglie, qualcuno organizzato anche insieme a loro. Qualche esempio:
– all’inizio di ottobre la festa dei nonni per l’infanzia e la primaria;
– all’inizio di novembre la “Castagnata”, un momento di festa per tutti nel cortile della scuola;
– le feste di Natale e di fine anno scolastico;
– momenti di preghiera;
– incontri formativi, tenuti da esperti, rivolti ai genitori su varie tematiche educative.
Da anni, inoltre, la scuola cura un giornalino on line su Alboscuole, un’Associazione Nazionale di giornalismo scolastico, che mette a disposizione delle scuole una piattaforma per la realizzazione e la pubblicazione di giornalini on line. Si tratta di uno strumento molto utile per collegare scuola, famiglie e territorio; tramite esso i genitori non solo possono vedere le varie iniziative promosse dalla scuola, leggere elaborati scritti dagli alunni, ma intervenire loro stessi in prima persona con qualche articolo.
Questo il link: http://www.alboscuole.it/studentiallariscossa/
Un coinvolgimento importante delle famiglie avviene anche in occasione della scuola aperta, nella quale tutte le componenti scolastiche collaborano per presentare la scuola a quanti desiderano.