Presentazione della Scuola


Principi fondamentali e finalità

La comunità educante offre la sua piena collaborazione per lo sviluppo progressivo e armonico dell’alunno e la formazione di una personalità matura e responsabile, testimoniando i valori cristiani, impiegando la propria umanità e la propria competenza nella missione educativa, come promozione integrale della persona, attraverso:
– l’attenzione alla persona nei suoi bisogni umani, sociali e religiosi;
– il coinvolgimento della famiglia come prima responsabile dell’educazione perché operi in sintonia con le finalità della scuola;
– l’impegno a testimoniare il messaggio di Cristo come risposta alle domande fondamentali della vita;
– l’apertura alle realtà sociali, religiose e culturali presenti nel territorio.
Dopo ottant’anni, il cuore dell’opera rimane sempre quello delineato dalla spiritualità mericiana, di cui le Suore Orsoline sono figlie, secondo la quale il vero educatore è colui che ha “a cuore, e scolpite nel cuore, tutte, una per una” le proprie figlie semplicemente “perché il vero amore fa e opera così”.
La scuola dell’infanzia è legata alla FISM, l’organismo associativo, promozionale e rappresentativo delle Federazioni provinciali delle scuole materne e dell’infanzia non statali che, paritarie e non, orientano la loro attività all’educazione integrale della personalità del bambino, in una visione cristiana dell’uomo, del mondo e della vita.

L’istituto e il territorio

L’Istituto Comprensivo “S. Orsola” è collocato nel centro di Guastalla, in via G. Garibaldi ai nn. 20 e 26. Questo permette un facile accesso a luoghi chiave della città quali il palazzo ducale, la biblioteca, il teatro, l’oratorio e la chiesa parrocchiale.
La scuola è distribuita in due plessi, comunicanti mediante cortile interno, entrambi adeguati alla vigente normativa sulla sicurezza degli edifici e in possesso delle relative certificazioni. Vengono sistematicamente eseguiti lavori di manutenzione e di aggiornamento delle attrezzature.
Oltre alle varie aule didattiche convenientemente arredate a seconda delle età degli alunni, la scuola dispone pure dei seguenti spazi, distribuiti nei due plessi, ma di utilizzo comune:
– un ingresso dotato di portineria a cui si accede da via G. Garibaldi 20, un ingresso da via De Amicis 5 e uno da via G. Garibaldi 26 videosorvegliato;
– un laboratorio informatico con PC per ogni alunno;
– un laboratorio con un proiettore multimediale;
– un’aula di musica con vari strumenti musicali;
– un’aula con strumentazione scientifica;
– un ampio salone ad uso esclusivo dell’infanzia;
– un’aula adibita a laboratorio di manualità ad uso dell’infanzia;
– una piccola biblioteca ad uso principalmente della secondaria;
– un’aula polivalente ad uso della primaria;
– due ambienti a piano terra utilizzati principalmente per le ricreazioni della primaria e per il postscuola;
– due cortili esterni, un piccolo giardino e una cappella;
– una sala insegnanti ad uso dei docenti della secondaria;
– una cucina interna dove si preparano i pasti per gli alunni;
– due refettori;
– una segreteria didattica;
– un ufficio amministrativo;
– un ufficio di presidenza.
La scuola garantisce la scrupolosa pulizia di tutti gli ambienti mediante apposito personale ausiliario.
Per le ore di educazione fisica, gli alunni della primaria e della secondaria utilizzano le palestre comunali situate a duecento metri dalla scuola.

Contesto sociale e culturale

Il territorio guastallese si caratterizza per la presenza di piccole e medie imprese a carattere industriale ed agricolo; le possibilità di impiego sono buone anche se la crisi sta toccando varie famiglie. Negli ultimi anni la zona è stata interessata da una forte immigrazione.
Il bacino di utenza della scuola si estende non solo al Comune di appartenenza, ma anche a quelli limitrofi. Non ci sono grandi differenze di provenienza sociale nell’ambito dell’Istituto: la gamma è varia, dal ceto agricolo-operaio a quello dei professionisti.
Gli alunni figli di immigrati provenienti da altri Paesi conoscono bene la lingua italiana tranne i piccoli dell’infanzia che la imparano in itinere.
Il livello culturale delle famiglie è medio-alto.

Connessioni e collaborazioni scuola/territorio

Il territorio della città di Guastalla si caratterizza per la presenza del fiume Po e la vicinanza a centri, come Reggio Emilia e Parma, che offrono numerose iniziative a carattere didattico, culturale, sportivo e naturalistico.
Ci sono svariate associazioni (AVIS, AIDO, CRI, Consorzio di Bonifica, S.a.ba.r., associazioni sportive…) che organizzano iniziative a favore delle scuole. Il polo scolastico di istruzione superiore, presente sul territorio, propone iniziative anche a favore delle scuole del primo ciclo di istruzione del territorio (es. gare di matematica per le secondarie di primo grado).
La collocazione della scuola nel centro storico offre la possibilità di usufruire delle iniziative sopra citate e così come di visitare le mostre periodicamente allestite presso il palazzo ducale nonché di partecipare ai laboratori didattici gratuiti organizzati presso la vicina biblioteca comunale “Frattini” o il palazzo ducale. I docenti hanno pure la possibilità di accompagnare le classi ad assistere a degli spettacoli appositamente pensati per le scolaresche presso il teatro comunale; inoltre il teatro è stato più volte messo gratuitamente a disposizione della scuola da parte dell’amministrazione comunale. La stessa offre alla scuola la possibilità di accedere, sempre gratuitamente, alle palestre comunali per le ore di educazione fisica.
Da anni è attivo presso la secondaria un servizio di psicologia scolastica gestito dall’Associazione Pro.di.Gio..
Sul territorio è presente anche un servizio di trasporto rivolto alle scuole, con prezzi vantaggiosi, molto utile per gli spostamenti nelle uscite didattiche.
Fino a quando le condizioni lo permetteranno, la scuola usufruirà di un pulmino parrocchiale per il trasporto dei suoi alunni residenti in alcune zone limitrofe.
La scuola partecipa inoltre a feste e a manifestazioni locali quali ad esempio la famosa Gnoccata, organizzata dalla Pro Loco, con cadenza triennale.
Per organizzare giochi o gare sportive, l’Istituto si avvale anche dell’anello di atletica.